questionario
Home » Ente Parco » Progetti » CETS

Come aderire alla CETS

Come aderire alla CETS (Fase 1)

Possono aderire alla Carta Europea del Turismo Sostenibile del Parco tutti gli operatori del territorio Euganeo che risiedono o che operano con le proprie attività nei 15 comuni del Parco e che si impegnano e sottoscrivono una o più azioni  che rientrano in uno o più temi chiave della Carta sopra elencati.

L'ufficio preposto ricevuto il modulo contatterà il richiedente per la stesura della/e azioni che saranno sottoposte all'approvazione dei partecipanti al forum annuale dei sottoscrittori della CETS del Parco

PDF Scarica il Modulo di adesione - Fase 1 (402Kb)

 

Come diventare Partner della CETS (fase 2)

Condizioni di accesso per le imprese

  • Appartenere ad una delle seguenti categorie: ricettività (alberghiera e complementare) e professioni turistiche (guida turistica, guida naturalistica ambientale, accompagnatore di territorio).
  • Essere ubicata o svolgere la propria attività nel territorio di uno dei 15 Comuni del Parco dei Colli Euganei.
  • Osservare la legislazione vigente.
  • Realizzare attività e azioni che siano compatibili con la strategia di turismo sostenibile del territorio e prendere parte ai Forum CETS.

Programma delle Azioni per le imprese turistiche

  • Azioni obbligatorie che l'impresa deve avere già realizzato al momento della certificazione. L'impresa deve aver già introdotto qualche azione di sostenibilità, almeno quelle segnalate come obbligatorie.
  • Azioni volontarie di miglioramento da sviluppare nei tre anni successivi, in base al Piano d'Azione elaborato dall'impresa. Per poter aderire alla CETS, l'impresa dovrà selezionare un minimo di tre azioni per ogni Ambito di Valutazione.

Ambiti di Valutazione

1. Migliorare la propria offerta turistica e rafforzare la collaborazione con il Parco.

  • 1.1. Conoscere meglio il proprio mercato e quello della propria destinazione turistica;
  • 1.2. Migliorare la propria offerta turistica: offrire un servizio di qualità, fornire informazioni sul Parco, sviluppare attività per i clienti sulla scoperta del Parco;
  • 1.3. Realizzare una promozione responsabile ed efficace;
  • 1.4. Lavorare congiuntamente con altre imprese turistiche nel Parco

2. Migliorare il proprio comportamento ambientale.

  • 2.1. Risparmiare energia: misure generali, illuminazione, riscaldamento, refrigerazione, elettrodomestici;
  • 2.2. Risparmiare acqua;
  • 2.3. Ridurre la produzione di rifiuti;
  • 2.4. Minimizzare l'inquinamento: minimizzare l'inquinamento dell'aria, dell'acqua, luminoso;
  • 2.5. Consumare in modo responsabile;
  • 2.6. Certificarsi con sistemi di gestione ambientale;
  • 2.7. Coinvolgere il proprio personale e i propri clienti nella gestione ambientale.

3. Sostenere lo sviluppo locale e la conservazione del patrimonio.

  • 3.1. Sostenere l'economia locale;
  • 3.2. Influenzare i movimenti e i comportamenti dei visitatori;
  • 3.3. Gestire la propria proprietà e la propria struttura rispettando l'ambiente circostante;
  • 3.4. Sostenere cause, progetti e iniziative locali.

PDF Scarica il modulo di adesione (Fase 2) (402Kb)


Impegni del Parco per la Fase 2

  • Effettuare una discriminazione positiva delle imprese aderenti, realizzando una specifica diffusione delle stesse nei centri visitatori e nei punti di informazione, così come nel materiale informativo e nelle pubblicazioni dell'area protetta.
  • Fornire informazioni relative alle imprese aderenti per diffonderle a livello europeo attraverso le attività promozionali della Rete Europea.
  • Considerare l'adesione alla CETS come un merito di valore nelle linee di sovvenzione coordinate dall'ente gestore dell'area protetta.
  • Favorire le imprese turistiche che aderiscono alla Carta rispetto a quelle che non aderiscono, nel momento di selezionare i destinatari delle attività formative e informative che l'area naturale protetta organizza.
  • Fornire regolarmente alle imprese aderenti l'informazione relativa all'area naturale protetta e in particolar modo riguardo allo sviluppo del Piano di Azione, così come riguardo alle statistiche dei visitatori e altre informazioni di interesse.

(foto di Parco Regionale dei Colli Euganei)
Condividi su