La nuova APP è online!
questionario
Home » Ente Parco » Progetti » CETS

Il Parco e la CETS dal 2012 al 2021

Rinnovo della prima e realizzazione della seconda fase CETS

Alla fine del 2012 il Parco Regionale dei Colli Euganei ha ottenuto la Carta Europea del Turismo Sostenibile (CETS). Un importante riconoscimento Europeo che testimoniava l'impegno di circa una trentina di soggetti (pubblici e privati) a promuovere azioni in favore di un turismo attento sia alle ragioni dello sviluppo economico del territorio che a quelle della sua salvaguardia e protezione. Questa prima fase si è conclusa positivamente con la fine dello scorso 2016.

Gli attori coinvolti, hanno manifestato la volontà di proseguire nel percorso intrapreso (rinnovare l'adesione alla CETS) anche per un prossimo quinquennio. Ma non solo. Durante le riunioni dei sottoscrittori delle azioni (sia nel 2015 che nel 2016) è emersa la forte volontà di realizzare anche la seconda fase della CETS che permetterà un riconoscimento diretto anche per i singoli soggetti impegnati in un percorso virtuoso di partenariato con il Parco.

Con la costituzione e la prima riunione della Cabina di Regia, gruppo ristretto composto da rappresentanti dell'Ente e da alcuni sottoscrittori delle azioni del precedente quinquennio - il 26 gennaio 2017 - il Parco ha formalmente avviato il rinnovo della prima e realizzazione della seconda fase della CETS che si è conclusa con la presentazione della documentazione necessaria per la propria ricandidatura (Fase I) ad Europarc Federation a dicembre 2017. Europarc, valutata la documentazione, ha inviato un proprio valutatore (8-10 maggio 2018) e sulla scorta delle conclusioni ha riassegnato nell'ottobre 2018 all'Ente la CETS per il successivo quinquennio 2018-2022.

Nello stesso periodo si è proceduto alla realizzazione della seconda fase della Cets (Fase II) assieme alle aziende del territorio che hanno elaborato una strategia e un piano d'azione triennale basato sui 10 principi CETS (sulla base di un disciplinare approvato da Federparchi). I Piani di Azione dei singoli operatori valutati e approvati da Federparchi, daranno al Parco Regionale dei Colli Euganei la possibilità di assegnare a questi la Carta.

Rinnovo prima fase CETS

Forum finale

Venerdì 7 luglio 2017 si è tenuto, presso la sede dell'Ente, forum finale per il rinnovo della Carta Europea per il Turismo Sostenibile del Parco (fase I). Quest'ultimo momento di incontro ha visto la partecipazione di numerosi attori del territorio tra Agriturismi, Aziende, Associazioni, Hotel del Bacino Termale, Proloco, ed Enti Pubblici che hanno sottoscritto 56 azioni concrete. In questo modo, ognuno di loro si impegna, per i prossimi cinque anni, a rendere la propria attività sempre più conforme ad una idea di turismo sostenibile ed in linea con gli obiettivi strategici sviluppati in collaborazione con il Parco. 

A settembre 2018, inoltre, il Parco ha avviato la realizzazione della fase II della CETS. Si tratta di una certificazione che verrà attribuita agli operatori economici che entreranno in una sinergia ancora più attiva con il Parco, definendo uno specifico accordo ed un Piano d'Azione personalizzato. In quest'ottica, il Parco Regionale dei Colli Euganei ha lavorato con gli operatori turistici del proprio territorio che si sono impegnati in favore del turismo sostenibile. L'obiettivo è quello di rafforzare la propria collaborazione con le imprese turistiche euganee per definire una sorta di "marchio del territorio" in stretta sinergia con i principi della Carta Europea per il Turismo Sostenibile. 
Il Parco ha affiancato le imprese turistiche interessate appartenenti alle seguenti categorie: Ricettività (strutture alberghiere e complementari), Professioni Turistiche (guide ed accompagnatori).



Il rinnovo della Carta Europea del Turismo Sostenibile del Parco 

Nel Maggio 2018 il Parco ha ospitato il valutatore del rinnovo della fase 1 della Carta Europea del Turismo Sostenibile, incaricato da Europarc Federation, Jacques Decuigneres, sindaco di uno dei Comuni del Parco di Luberon (anche ex funzionario del Parco) nella splendida Provenza, ora tecnico di Europarc.

Il Valutatore dopo aver visitato alcune delle aziende eugenee aderenti alla Carta Europea del Turismo Sostenibile, ha redatto un verbale per Europarc relativo alle azioni realizzate. Il Comitato di Certificazione di Europarc si è riunito durante l'estate 2018 e, dopo aver valutato il dossier di rinnovo inviato dal Parco Regionale dei Colli Euganei ed il verbale della visita di Jacques, ha confermato il rinnovo della Carta Europea del Turismo Sostenibile a ottobre 2018.


Il periodo della pandemia e la nuova richiesta di rinnovo

Anche in relazione alle grandi difficoltà affrontate dal comparto turistico da febbraio 2020, a causa degli effetti della Pandemia Covid-19, per rilanciare il percorso della CETS e permettere a nuovi soggetti di farne parte, il Parco ha richiesto formalmente ad Europarc Federatio di anticipare di un anno il rinnovo di Fase 1, dal 2023 al 2022.

Il processo di rinnovo della Carta Europea per il Turismo Sostenibile del Parco per il periodo 2022-26, ha preso il via grazie al supporto della Regione del Veneto che, attraverso il progetto TAKE IT SLOW - Programma europeo Italia – Croazia, intende promuovere un turismo sostenibile e lento all'interno dell'area protetta.

 

 

Riunione CETS
Riunione CETS
(foto di PR Colli Euganei)
Condividi su