questionario
Home » Vivere il territorio » Punti di interesse » Ville e giardini storici

Giardino Storico di Villa Barbarigo Pizzoni Ardemani

Via G. Barbarigo,15 - loc. Valsanzibio, Galzignano Terme (PD)

La Valle di Sant'Eusebio, che prese il nome dal monastero sul Colle Orbieso, e le colline che la circondano furono di proprietà degli Scrovegni, poi dei Contarini e dalla fine del 1500 al 1700 dei Barbarigo. Il giardino storico di Villa Barbarigo fu realizzato nella seconda metà del Seicento dal nobile veneziano Antonio Barbarigo, fratello di S.Gregorio, ed è sicuramente uno dei giardini all'italiana più importanti in assoluto, sia per dimensioni (circa centocinquantamila metri quadri con più di ottocento alberi e centoventisei essenze), sia per l'aspetto architettonico. Lo spazio è simmetrico, scandito da due assi cardinali; dal Bagno di Diana, l'antico ingresso, si sviluppano quattro peschiere, sedici fontane, settanta statue e tre scherzi d'acqua. Famoso è il labirinto antico di bossi che si sviluppa per oltre1500 m lineari, oltre al prezioso patrimonio di statue di soggetto mitologico allegorico, giochi d’acqua, e decorazioni architettoniche.

La sequenza di luoghi ed episodi di profonda simbologia rendono il giardino non solo un luogo ameno per il passatempo del signore e dei suoi ospiti, ma anche uno spazio di elevazione e contemplazione. Il merito della conservazione del giardino storico spetta ai Barbarigo ed ai loro successori (i nobili Michiel, i conti Martinengo, i conti Donà delle Rose); dal 1929 è di proprietà dei conti Pizzoni-Ardemani, attuali proprietari.

Informazioni utili: sito dei musei del territorio padovano; sito ufficiale

Località: Valsanzibio Comune: Galzignano Terme (PD) | Localizza sulla mappa
Villa Barbarigo Pizzoni Ardemani
Villa Barbarigo Pizzoni Ardemani
(foto di PR Colli Euganei)
 
Condividi su