questionario
Home » Vivere il territorio » I Sentieri del Parco » A piedi

N. 1 - Alta Via dei Colli Euganei

A piedi         Elevato interesse: panorama 

I tempi di percorrenza sono calcolati per un escursionista allenato, possono variare a seconda della preparazione e dell'interesse specifico per le particolarità del tracciato

L'Alta Via inizia a Villa di Teolo presso la Trattoria Vecchio Tram; ai piedi della Provinciale per Teolo si gira a sinistra.
Superato lo scolo Degora e l'Azienda Agricola Maltese Baroni, si prosegue in direzione nord per il sentiero che dapprima costeggia alla base il rilievo e poi sale al Monte Arrigon.
Scesi leggermente si devia a destra e per ripido sentiero si raggiunge la lunga cresta del M. Pirio, per poi proseguire verso sud in un bosco di castagni e carpini con pungitopo e corbezzolo; si scende per ripido sentiero e per strada sterrata si arriva al Ristorante Settimo Cielo.

Sentiero n. 1 - Alta Via dei Colli Euganei
Sentiero n. 1 - Alta Via dei Colli Euganei
(foto di PR Colli Euganei)
 

   Scarica KMZ   Scarica in formato GPX
 

Percorso un breve tratto di Provinciale Torreglia-Castelnuovo, all'altezza della Trattoria Baiamonte si devia a sinistra per strada sterrata e si sale fino alla sella con il M. Venda. Con ampio sentiero e poi per strada sterrata/asfaltata si scende alla Azienda Vitivinicola Ca' Lustra.

Ora il sentiero diventa molto suggestivo, supera diversi calti e raggiunge il M. Fasolo, percorso lungo tutta la dorsale meridionale fino al M. Gemola. Al cancello di Villa Beatrice d'Este si gira a destra costeggiando il muro di cinta; si svolta quindi a destra in discesa fino alla strada asfaltata. Qui si gira a sinistra e dopo 400 metri si arriva alla Chiesa di Santa Lucia del Rusta; si devia a destra e con sentiero pianeggiante si percorre il versante nord-ovest del M. Rusta fino ad incrociare e attraversare la S.P. n. 99 Fontanafredda - Faedo.

Si prosegue per circa 200 metri, quindi si gira a destra per strada in salita con fondo cementato e poi sterrato, raggiungendo le vecchie case Frison. Arrivati al maestoso albero di gelso, si gira a sinistra. Costeggiando un vigneto ci si trova alle pendici del M. Brecale; il sentiero tra castagni e maronari passa dietro ad un'azienda agricola, percorre un viale di ulivi, alla fine del quale si gira a destra fino alla località Alto Brecale. Arrivati alla casa Toniolo, sulle pendici del M. Venda, si gira a sinistra per il sentiero che costeggia il muro della medesima e che percorre tutto il versante sud del colle; presso l'agriturismo Alto Venda, si gira a destra per il vecchio castagneto e, valicata la sella tra Vendevolo e Venda, si percorre il versante ovest del Venda fino all'incrocio; si gira a destra fino ad un bivio, proseguendo poi a sinistra per raggiungere dapprima i roccioni detti Denti della Vecia e per ripido sentiero in discesa, tra castagni, frassini, roverelle e rari faggi, la Trattoria Al Sasso.

Attraversata la S.P. n.10, si segue il rio Contea costeggiando le Forche del Diavolo fino al Passo del Vento. Si prosegue per strada asfaltata, quindi si gira a destra finché scendendo ripidamente si riattraversa il rio Contea giungendo al Ponte di Riposo. Attraversata la S.P. n. 89 Teolo-Vo' si percorre l'asfaltata via Busa de l'Oro fino all'Azienda Agricola Martarello, qui si devia a sinistra e per sterrato si arriva alle Case Gomiero.

Aggirando il M. Altore, dopo aver attraversato il Calto Albo si arriva alle pendici del M. della Madonna. Si sale per raggiungere l'Oratorio di S. Antonio Abate, proseguendo per il percorso che arriva alla cima del colle; segue un tratto in discesa lungo strada asfaltata fino al primo tornante, dove si gira a sinistra nel bosco di castagni che termina a Passo Fiorine.

Si riprende a salire per strada forestale fino alla cima del M. Grande; prendendo il sentiero della Cresta sud, si scende e in breve si arriva alla strada asfaltata, attraversata la quale si riprende via del Gruppetto fino a Villa di Teolo.

Condividi su