Home » Vivere il territorio » Notizie dal Parco

Viticoltura nei Colli Euganei, un modello di sviluppo sostenibile e partecipato

Proseguono i lavori di attuazione del progetto del Consorzio Vini Doc Colli Euganei finanziato dal Gal Patavino

( Este, 05 Dicembre 18 )

 

Proseguono i lavori di sviluppo e attuazione del progetto MoSVit - Modello di sviluppo sostenibile e partecipato della viticoltura nei Colli Euganei, attraverso la definizione delle modalità territoriali di applicazione. Ad Agripolis si è svolta una riunione di coordinamento per fare il punto sull'iniziativa e pianificare gli intervento futuri.

Il progetto MoSVit, finanziato dal PSR Veneto 2014-2020, con un intervento di Misura 16 GAL Patavino, vede come capofila il Consorzio di Tutela Vini Colli Euganei, affiancato da alcuni partner: l'Università di Padova – Dipartimento TESAF, Etifor, Ente Parco dei Colli Euganei, Coldiretti Veneto e Coldiretti Padova.

L'iniziativa mira a promuovere, fino a tutto il 2019, lo sviluppo economico locale attraverso l'integrazione del sistema vitivinicolo dei Colli Euganei con il sistema turistico, attraverso soluzioni sostenibili, inclusive e integrate, che pongano particolare attenzione alle produzioni vitivinicole locali e alla filiera corta, ma anche alla gestione delle divergenze d'opinioni e conflittualità esistenti o latenti sul territorio. Fare rete dunque fra produttori e altri soggetti portatori di interesse per promuovere la ruralità del turismo, vera risorsa dei Colli Euganei che in questi anni continua a crescere e a conquistare autorevolezza.

Questo progetto, sottolineano i soggetti coinvolti, rappresenta un nuovo approccio per i produttori ma anche per l'intero territorio euganeo, per acquisire una maggiore consapevolezza delle potenzialità e maggiori strumenti per coniugare turismo, attività agricola, viticoltura. Il modello partecipativo consente di porre le basi di un linguaggio comune per costruire un rapporto di fiducia, un modello di rete in cui le decisioni devono essere discusse. E' il riconoscimento del capitale sociale come fattore di sviluppo locale, ovvero la fiducia tra le persone che stanno collaborando per lo stesso fine: sapere gestire una rete di relazioni complessa, attraverso una progettazione attiva.

 

Un momento dei lavori
Un momento dei lavori
 
Condividi su