questionario
Home » Vivere il territorio » Punti di interesse » Archeologia e castelli

Castello di San Martino della Vaneza

Via San Martino, 23 - Cervarese S. Croce

Il Castello di San Martino della Vaneza è sorto lungo l'antichissima via fluviale del Bacchiglione come avamposto di difesa militare al confine tra il territorio padovano e vicentino, acquisendo da subito grande importanza sia dal punto di vista strategico che mercantile; la possente torre, parte più antica dell'intero complesso, risale al XII secolo. Risparmiato dalle devastazioni perpetrate da Ezzelino da Romano dal 1324 fu di proprietà della signoria dei Carraresi. Dopo il 1405 sotto la dominazione della Serenissima fu trasformato in porto fluviale; nel 1489 la famiglia veneziana Vendramin ne divenne proprietaria.

Oggetto di ulteriori manomissioni nel 1930 fu acquisito dai conti Papafava, discendenti dei Carraresi, e fu suddiviso in abitazioni coloniche, dove, fino a non molti anni fa, vivevano tredici famiglie. Attualmente il castello è di proprietà della Provincia di Padova e dal 1995 ospita il Museo del Fiume Bacchiglione, che raccoglie interessanti reperti archeologici dell'Età del Bronzo, del Ferro e di epoca romana, le famose "piroghe" e pregevoli ceramiche medievali.

Informazioni generali: sito dei musei provinciali dei Colli Euganei

Castello di San Martino della Vaneza
Castello di San Martino della Vaneza
(foto di PR Colli Euganei)
 
Condividi su